Perché se m’odiavi mostravi d’amarmi per sol ingannarmi? Ahi, stella, ti fe’ così bella, sì fera, sì altera, per l’alma impiagarmi. Io t’adorava, tu sprezzavi me, empia Filli,